Ultime news

Circolare Ministero del Lavoro – 10 giugno 2013

Circolare ministero del lavoro

Attrezzature di lavoro per le quali è richiesta specifica abilitazione da parte degli operatori

Circolare Ministero del Lavoro del 10 giugno 2013

Il Ministero del lavoro, con propria circolare n. 21 del 10 giugno 2013, ha fornito una serie di chiarimenti in merito all’applicazione dell’Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012, concernente l’individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione, in attuazione dell’art. 73, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81 e successive modifiche ed integrazioni.
Nel rinviare alla lettura della circolare Ministero del Lavoro – 10 giugno 2013 si richiamano di seguito alcuni degli argomenti di maggiore interesse affrontati dal Ministero.

Riconoscimento dei crediti formativi per il modulo giuridico normativo (Punto 4.2.. dell’Accordo del 22 febbraio 2012) – Nella circolare viene precisato che il modulo giuridico normativo deve essere effettuato una sola volta per ognuno dei seguenti gruppi di allegati:

a) Allegato III
b) Allegati IV, V, VI e VII
c) Allegati VIII e IX
d) Allegato X

Durata della validità dell’abilitazione e dell’aggiornamento (Punto 6 dell’Accordo del 22 febbraio 2012) – Viene confermato che i corsi di aggiornamento debbono essere effettuati con periodicità almeno quinquennale – Attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori – Viene precisato che le  attrezzature ricadenti nel campo di applicazione dell’Accordo sono esclusivamente quelle elencate alla lettera A), punto 1, dell’Allegato A. Tale elenco è da intendersi pertanto come tassativo.
Riconoscimento della formazione pregressa – Documentazione – Il Ministero precisa che la documentazione richiamata al punto 9.3 dell’Accordo, ai fini del riconoscimento della formazione pregressa, è da intendersi come esemplificativa e non tassativa.
Requisiti dei docenti – Viene puntualizzato che il personale docente dei moduli giuridico e tecnico deve essere in possesso di esperienza almeno triennale sia nel settore della formazione che nel settore della prevenzione. Per quanto concerne invece il personale docente dei moduli pratici è richiesta solo l’esperienza professionale
pratica, documentata, almeno triennale, nelle tecniche di utilizzazione delle attrezzature oggetto dell’intervento formativo.
Articolo 72, comma 2, del D.Lgs. n. 81/08 – Nella circolare, il Ministero richiama anche l’obbligo di cui all’articolo 72, comma 2, del D.Lgs. 81/08 (relativo alla dichiarazione che deve essere acquisita da parte di coloro che noleggiano o concedono in uso attrezzature di lavoro), precisando che la dichiarazione ivi prevista, redatta dal datore di lavoro, dovrà contenere, nel caso di noleggio o concessione in uso di attrezzature ricadenti nel campo di applicazione dell’Accordo del 22 febbraio 2012, l’indicazione del possesso da parte dei lavoratori utilizzatori della specifica abilitazione.
Leggi tutta la Circolare 10 giugno 2013

 

Related Posts