Collaudi acustici degli edifici

Collaudi acustici degli edifici: un servizio importante a corredo della realizzazione di un’opera

Per quanto riguarda la procedura di collaudo acustico degli edifici su di un immobile, il testo di riferimento è la norma UNI 11367 del 2010 pubblicata il 22 luglio 2010 dal titolo “Classificazione acustica delle unità immobiliari – procedura di valutazione e verifica in opera”.

La norma UNI 11367 definisce, in riferimento ad alcuni requisiti prestazionali degli edifici, i criteri per l’effettuazione dei collaudi acustici sugli edifici tramite misurazioni e valutazione dei risultati. A ciascuno dei requisiti espressi in fase di collaudo viene attribuito un indice e infine viene assegnata una valutazione sintetica con un unico indice descrittore che rappresenta l’insieme dei requisiti per unità immobiliare.

Sono esclusi dall’obbligo di collaudo acustico e di classificazione:

  • gli edifici e le unità immobiliari destinate ad attività ricreative e di culto in cui la qualità acustica sia una caratteristica fondamentale da valutare mediante progettazione acustica particolarmente accurata e criteri specifici (sale da concerto, chiese, ecc.);
  • le porzioni di edifici che abbiano esclusivo uso commerciale, ad esempio quelle utilizzate come pubblici esercizi, ristoranti, bar, negozi con accesso diretto all’esterno, centri commerciali, autofficine, distributori di carburanti (e altre aventi caratteristiche similari).
    Necessità di collaudo acustico hanno invece le stesse attività se poste in edifici ad uso misto (il collaudo acustico non riguarderà però tutti i parametri).

I Tecnici competenti in acustica ambientale di S.T.A. Studio Tecnico Ambientale srl sono in grado di effettuare collaudi acustici, mediante misurazioni di tutti i paramenti di legge e valutazione degli stessi come di seguito specificati:

  • Potere fonoisolante apparente di divisori verticali e orizzontali fra ambienti di differenti unità immobiliari (R’w).
    Norme tecniche: UNI EN ISO 140-4, UNI EN ISO 140-14, UNI EN ISO 18233, ISO 15186-2 e UNI EN ISO 717-1.
  • Misurazioni in opera dell’isolamento acustico per via aerea degli elementi di facciata e delle facciate (D2m,nT,w).
    Norme tecniche: UNI EN ISO 140-5, UNI EN ISO 18233, ISO 15186-2 e UNI EN ISO 717-1.
  • Livello di pressione sonora di calpestio normalizzato fra ambienti sovrapposti e/o adiacenti di differenti unità immobiliari (L’nw).
    Norme tecniche: UNI EN ISO 140-7, UNI EN ISO 140-14, UNI EN ISO 18233 e UNI EN ISO 717-2.
  • Misurazione del tempo di riverberazione di ambienti con riferimento ad altri parametri acustici (T60).
    Norme tecniche: UNI EN ISO 3382.
  • Livello sonoro corretto immesso da impianti a funzionamento continuo/discontinuo (LASmax e LAeq).
    Norma tecnica: UNI EN ISO 16032 misurazione del livello di pressione sonora di impianti tecnici in edifici.