Deroga al rumore per manifestazioni

La deroga al rumore in caso di manifestazioni: come orientarsi

 

deroga al rumoreLa richiesta di deroga al rumore deve essere presentata anche per le manifestazioni e gli spettacoli che presumibilmente generino un rumore superiore a quanto previsto dai limiti di zona derivanti dalla classificazione acustica comunale.
La richiesta di deroga al rumore per le manifestazioni è necessario anche nel caso in cui il Comune abbia individuato delle aree appositamente dedicate. Anche in questo caso l’obbligo di richiesta di deroga al rumore per le manifestazioni deriva dalla legge n° 447 del 1995 (articolo 6, comma 1, lettera h).
La relazione del tecnico competente in acustica ambientale deve essere presentata insieme alle richieste di licenze accessorie o principali di spettacolo, sia per attività continuative sia per manifestazioni temporanee.

I Tecnici competenti in acustica ambientale di S.T.A. sono in grado di supportare gli organizzatori nella gestione delle problematiche acustiche relative alla richiesta di deroga per il rumore per le manifestazioni e gli spettacoli.
È bene ricordare che sono soggetti ad autorizzazione anche tutti quegli spettacoli non necessariamente temporanei: serate di piano bar, musica dal vivo, discoteche, con modalità differenti a seconda si tratti di giorno o di notte, che vengano svolte al chiuso o all’aperto.

I contenuti delle relazioni che i Comuni richiedono, spesso con modalità differenti, sono i seguenti:

  • Planimetria dei luoghi in scala adeguata, riportanti la perimetrazione dell’area oggetto della manifestazione e l’ubicazione degli edifici circostanti, con indicazione della/e sorgenti di rumore e dei livelli presunti al perimetro dell’area interessata (in dB(A));
  • Relazione tecnica-descrittiva sulle sorgenti sonore, ubicazione, orientamento, potenza sonora ed ogni altra informazione ritenuta utile;
  • Documentazione tecnica relativa alle misure previste per il contenimento delle emissioni sonore;
  • Programma della manifestazione.

Gli esatti contenuti sono elencati all’interno del regolamento acustico comunale normalmente disponibile on-line sul sito del Comune che ospiterà la manifestazione.