Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.)

Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.), come e quando

La Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.) ha lo scopo di valutare gli effetti sull’ambiente naturale di piani o programmi.
La valutazione ambientale strategica è stata introdotta nella Comunità europea dalla Direttiva 2001/42/CE. La parte seconda del D.lgs. 3 aprile 2006 (successivamente integrata e modificata) ha recepito a livello nazionale la Direttiva CE.
Il fine è la garanzia che i piani adottati ed approvati dalla pubblica amministrazione che possono avere un impatto significativo sull’ambiente siano tra loro coerenti e contribuiscano ad uno sviluppo sostenibile.

L’obbligo di Valutazione Ambientale Strategica ricade sull’amministrazione che recepisce o approva il piano, anche nel caso in cui questo sia predisposto da un soggetto terzo, pubblico o privato.

La Valutazione Ambientale Strategica prevede alcuni momenti fondamentali:

  • Verifica di assoggettabilità del piano alla valutazione ambientale strategica;
  • Predisposizione di un rapporto ambientale;
  • Consultazione delle figure coinvolte;
  • Valutazione del rapporto ambientale e degli esiti delle consultazioni;
  • Momento decisionale;
  • Informazione;
  • Monitoraggio.

Tutte queste componenti sono indicate nel decreto già citato e per ciascuna di esse vengono stabilite le modalità di svolgimento, i contenuti, i soggetti coinvolti.

 

Quando si applica la Valutazione Ambientale Strategica?

  • Ai piani che sono elaborati per la valutazione e gestione della qualità dell’aria ambiente, per i settori agricolo, forestale, pesca, energetico, industriale, trasporti, gestione dei rifiuti e delle acque, telecomunicazioni, turismo, pianificazione territoriale o destinazione dei suoli, e che allo stesso tempo definiscono il quadro di riferimento per l’approvazione, l’autorizzazione, l’area di localizzazione o comunque la realizzazione di opere o interventi i cui progetti sono sottoposti a VIA;
  • Ai piani per i quali si ritiene necessaria una Valutazione d’Incidenza ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. 357/1997 e s.m.i.

La Valutazione Ambientale Strategica inserisce alcuni elementi innovativi che influenzano sostanzialmente il modo di pianificare e si possono come di seguito indicare:

  • Partecipazione, tutela degli interessi legittimi e trasparenza del processo decisionale, che si attua attraverso il coinvolgimento e la consultazione dei soggetti competenti in materia ambientale e del pubblico potenzialmente interessato dall’iter decisionale.
  • L’individuazione e la valutazione delle ragionevoli alternative del piano/programma.

S.T.A. Studio Tecnico Ambientale srl da anni affianca le Pubbliche Amministrazioni nell’affrontare i problemi relativi alla pianificazione della Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.) ed è in grado di offrire un valido supporto alle attività degli uffici tecnici effettuando un’efficace azione di coordinamento tra le parti interessate.