Tag Archives: proroga documento di valutazione dei rischi meno di 10 lavoratori

proroga termini dvr
Ultime news

Proroga termini per la stesura del DVR per aziende con meno di 10 lavoratori

Proroga dei termini al 31 maggio 2013 per la stesura del Documento di Valutazione dei Rischi per Aziende con dipendenti inferiori a dieci

NOTA Ministero del Lavoro 31.01.2013

Oggetto: Decreto interministeriale sulle procedure standardizzate – Chiarimenti inerenti al termine finale dell’esercizio della facoltà di autocertificare la valutazione dei rischi (articolo 29, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 8 I, e successive modifiche e integrazioni).

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI – DIREZIONE GENERALE DELLE RELAZIONI INDUSTRIA E DEI RAPPORTI DI LAVORO

Sono pervenute numerose richieste di chiarimento in merito alla proroga del tennine per I”autocertificazione della valutazione dei rischi ai sensi dell’articolo 29, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i. (di seguito d.lgs. n. 8112008) avvenuta con la legge 24 dicembre 2012, n. 228 (di seguito anche “legge di stabilità” 2013), pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 212 della Gazzetta Ufficiale n. 302 de129 dicembre 2012.

Al riguardo, si fa presente quanto segue.

L’articolo 29, comma 5, del d.lgs. n. 81/2008 prevedeva quanto segue: “l datori di lavoro che occupano fìno a IO lavoratori effettuano la valutazione dei rischi di cui al presente articolo sulla base delle procedure standardizzate di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f). Fino alla scadenza del diciottesimo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui ali ‘articolo 6, comma 8, letto f), e, comunque, non oltre il 30 giugno 2012, gli stessi datori di lavoro possono auto certificare l’effettuazione della valutazione dei rischi. Quanto previsto nel precedente articolo non si applica alle attività di cui all’articolo 31, comma 6, lettere a), b), c), d) nonché g)“.

Il termine (30 giugno 2012) previsto in tale disposizione è stato, una prima volta, prorogato con il decreto legge 12 maggio 2012, n. 57, convertito dalla legge 12 luglio 2012, n. 101 , e, a seguito di tale modifica, l’articolo in esame risultava essere il seguente: “l datori di lavoro che occupano fino a lO lavoratori effettuano la valutazione dei rischi di cui al presente articolo sulla base delle procedure standardizzate di cui all’articolo 6, comma 8, lellera f). Fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f), e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2012, gli stessi datori di lavoro possono autocertificare l’effettuazione della valutazione dei rischi. Quanto previsto nel precedente periodo non si applica alle attività di cui all’articolo 31, comma 6, lellere a), b), c), d) nonché g)“.

AI fine di consentire ai datori di lavoro di effettuare la valutazione dei rischi sulla base delle procedure standardizzate (il decreto interministeriale sulle procedure standardizzate del 30 novembre 2012 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 6 dicembre 2012, n. 285) è stata prevista una ulteriore proroga inserita nella citata “legge di stabilità” 2013.

L’ articolo, quindi, attualmente, risulta essere il seguente: “I datori di lavoro che occupano fino a IO lavoratori effettuano la valutazione dei rischi di cui al presente articolo sulla base delle procedure standardizzate di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f). Fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto intem1inisteriale di cui all’articolo 6, comma 8, lettera D, e, comunque, non oltre il 30 giugno 2013, gli stessi datori di lavoro possono autocertificare l’effettuazione della valutazione dei rischi. Quanto previsto nel precedente periodo non si applica alle attività di cui all’articolo 31 , comma 6, lettere a), b), c), d) nonché g)”.

Per tale ragione, considerato che il decreto interministeriale entra in vigore il 6 febbraio 2013 e stante la proroga “Fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale“, si precisa che la possibilità per i datori di lavoro di effettuare la valutazione dei rischi con autocertificazione termina in data 31 maggio 2013.

 

Leggi la nota del Ministero del Lavoro del 31.01.2013 sulla proroga termini DVR

 

 

Read More
dvr per aziende con meno di 10 dipendenti
Ultime news

DVR per aziende con meno di 10 dipendenti

Ai sensi di quanto disposto dall’art. 29 del D.Lgs. 81/08, i datori di lavoro di aziende con meni di 10 dipendenti effettuano la valutazione dei rischi.

Per tali gruppi di aziende, con numero di dipendenti uguali od inferiori a 10, fino al 31 dicembre 2012 era valida l’autocertificazione dei rischi.

È stato pubblicato nella G.U. 285 del 6 dicembre 2012 il Decreto Interministeriale contenente le linee guida per la redazione del suddetto documento, resta comunque inteso che ai sensi dell’art. 28 “la scelta dei criteri di redazione del document è rimessa al Datore di Lavoro, che vi provvede con criteri di semplicità, brevità e comprensibilità, in modo da garantirne la completezza e l’idoneità quale strumento operativo di pianificazione degli interventi aziendali e di prevenzione“.

 

Leggi l’allegato

Decreto Interministeriale del 30.11.12 – Linee Guida per la redazione del DVR per aziende con meno di 10 dipendenti

 

 

Read More
Autovertificazione valutazione dei rischi
Ultime news

Autocertificazione valutazione dei rischi – Proroga

AUTOCERTIFICAZIONE VALUTAZIONE DEI RISCHI

Il Decreto Legislativo 81 del 9 aprile 2008, stabilisce all’art. 29 che i Datori di Lavoro che occupano fino a 10 lavoratori, possono autocertificare la valutazione dei rischi.
Il Decreto prevedeva che l’autocertificazione potesse essere effettuata solo fino al 30 giugno 2012, dopo tale data tutti i Datori di Lavoro indipendentemente dal numero dei lavoratori dovevano elaborare il Documento di Valutazione dei Rischi.

Ad oggi, è stato emanato il Decreto-Legge n°57 del 12 maggio 2012 “Disposizioni urgenti in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nel settore dei trasporti e delle microimprese”.

In seguito alla suddetta emanazione viene prorogata di ulteriori 6 mesi la procedura semplificata di valutazione dei rischi per le aziende che occupano fino a 10 lavoratori.
Slitta quindi al 31 dicembre 2012 l’obbligo dell’elaborazione del Documento di valutazione dei rischi.
L’autocertificazione della Valutazione dei Rischi in possesso rimane quindi valida a tutto il 31 dicembre 2012.

Si riporta di seguito l’estratto del Decreto-Legge n°57 del 12 maggio 2012

“Disposizioni urgenti in materia di tutela della salute e della  sicurezza nei luoghi di lavoro nel settore dei trasporti e delle microimprese”

Entrata in vigore del provvedimento: 14/05/2012

– Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;

– Ritenuta la straordinaria necessita’ ed urgenza di emanare disposizioni tese ad evitare il vuoto normativo scaturente  dall’abrogazione della normativa speciale in materia di sicurezza del lavoro nell’ambito dei settori ferroviario, marittimo e portuale prevista dall’articolo 3, comma 3, ultimo periodo, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e dall’espressa esclusione dell’applicabilità ai suddetti settori di alcuni titoli del decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81, come quello sui luoghi di lavoro, prevista dall’articolo 62, comma 2, del citato decreto;

– Ritenuta, altresì, la straordinaria necessita’ ed urgenza di  scongiurare il rischio di una sospensione delle attività operative nei settori ferroviario, marittimo e portuale, determinata all’impossibilita’ di applicare le disposizioni tecniche previste dal decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81, incompatibili con gli attuali standard tecnici di esercizio applicati ai citati settori;

– Ritenuta, infine, la straordinaria necessita’ ed urgenza di evitare, nelle more della definizione delle procedure standardizzate di effettuazione della valutazione dei rischi di cui all’articolo 29, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, che i datori di lavoro che occupano fino a 10 lavoratori, i quali entro il 30 giugno 2012 possono autocertificare l’effettuazione della valutazione dei rischi, siano obbligati, a decorrere dal 1° luglio 2012, ad elaborare il documento di valutazione dei rischi secondo le procedure ordinarie;

– Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella  riunione dell’11 maggio 2012;

Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti e del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con i Ministri della giustizia e dell’economia e delle finanze;

Emana il seguente decreto-legge:

Art. 1

1. All’articolo 3, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008,

n. 81, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) le parole: “Fino alla scadenza del termine di cui al comma 2,” sono sostituite dalle seguenti: “Fino all’emanazione dei decreti di cui al comma 2,”;

b) le parole da: ” ; decorso” a: ” decreto” sono soppresse.

2. Per consentire la definizione delle procedure standardizzate di valutazione dei rischi di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f), del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, all’articolo 29, comma 5, secondo periodo, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e successive modificazioni, le parole: “Fino alla scadenza del diciottesimo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f), e, comunque, non oltre il 30 giugno 2012″ sono sostituite dalle seguenti: “Fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f), e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2012″.

 

Read More